Tra le tradizioni carnevalesche che la regione Campania intende proporre all’attenzione dell’Unesco per il riconoscimento come “patrimonio immateriale dell’umanità” figura anche il gioco tradizionale della Ruzzola del Formaggio di Pontelandolfo. Grazie al lavoro costante e instancabile dell’ASD Ruzzola del Formaggio e alla segnalazione del suo presidente Antonio Lese, le antiche sfide a colpi di forme di formaggio fatte rotolare lungo le strade del paese sono state inserite in una ricerca condotta da un gruppo interdisciplinare dell’Università di Napoli Federico II finalizzata a rafforzare la proposta di candidatura Unesco dell’Assessorato al Turismo campano.

Read More

 

“Scarpittopoli” è il nuovo libro pubblicato da Carlo Perugini. Si tratta di una raccolta di storie ambientate in un paese molto simile a Pontelandolfo con “persone, personaggi e racconti del tempo che fu.”
Il titolo “Scarpittopoli”, città degli “Scarpitti”, prende il nome dalla denominazione con cui venivano chiamati un tempo gli abitanti di Pontelandolfo per via delle particolari calzature di pelle indossate ancora oggi dai membri del gruppo folkloristico “Ri Ualanegli”.
Scarpittopoli è descritto come un luogo fantastico dove le vicende narrate si pongono a metà tra storia e leggenda. L’autore ci tiene, infatti, a precisare che quanto narrato è frutto della propria fantasia ed ogni riferimento a persone reali e fatti realmente accaduti è da ritenersi puramente casuale.
Nel contesto dei racconti è possibile scorgere l’ispirazione a personaggi che appartengono alla memoria collettiva e che sono parte dell’identità culturale di Pontelandolfo descritti con originalità e con la delicatezza narrativa dalla quale traspare l’affetto dell’autore per i suoi personaggi.

Read More

Nei giorni 26 e 27 settembre a Pontelandolfo si sono svolte le “Passeggiate Patrimoniali”.
Il format dell’evento è stato ideato dal Consiglio d’Europa – Ufficio di Venezia nell’ambito delle Giornate Europee del patrimonio culturale. Le passeggiate si ispirano ai principi espressi nella Convenzione di Faro, recentemente approvata in via definitiva anche alla Camera dei Deputati, tra cui figura il diritto per i cittadini e per la comunità in generale a godere del patrimonio culturale.
Pontelandolfo è uno dei primi paesi in Campania ad aver partecipato a quest’esperienza, con la Passeggiata patrimoniale dall’auditorium Comunale (Sala Papa Giovanni Paolo II) alla Torre medievale e un secondo percorso fino al sito archeologico in località Coste Chiavarine.
La volontà di avviare l’esperimento delle passeggiate patrimoniali a Pontelandolfo nasce dalla consapevolezza che la gestione del patrimonio culturale non può essere appannaggio dei soli attori pubblici e istituzionali, ma deve mirare al coinvolgimento di tutta la comunità.
Le passeggiate patrimoniali, infatti, sono speciali percorsi tematici che consentono di scoprire il territorio attraverso le testimonianze di chi lo vive, per garantire a tutti il diritto al patrimonio culturale.

Read More

Era la notte del 13 settembre 1943. Il barlume di luce che appena si intravedeva attraverso una minuscola finestra di una masseria, scatenò l’inferno alla località Petrillo. Per un tragico errore di
valutazione del tenue bagliore, un cacciabombardiere delle Forze Alleate, minacciosamente apparso nei cieli di Pontelandolfo, immaginando probabilmente di avere avvistato il nemico tedesco
accampato alla località Marzia, a poche centinaia di metri da Petrillo, si proiettò con accanimento sull’abitato. In pochi istanti si abbatté al suolo una sequenza di esplosioni tanto rapida quanto
micidiale.

Non era scoccata ancora la mezzanotte, quando miseramente persero la vita, dilaniati dalle bombe:

Read More